SULLA NEVE da Tre Limiti a Nardello

Descrizione

Scheda Tecnica

Disciplina: racchette da neve (ma anche sci da fondo escursionismo)

Difficoltà: medio

Periodo: dicembre – aprile

Comune: Roccaforte del Greco

Localizzazione: loc. Serro Sgarrone-Nardello

Tracciato: anello

Lunghezza: 7,4 km

Dislivello: 187 m

Altitudine max: 1.780 m

L’itinerario più utilizzato, in solitaria o in compagnia, permette di spegnere luci e riflettori su tutto ciò che viene lasciato alle spalle per concentrarsi unicamente sul contatto con la natura che questo percorso regala. Si sviluppa tra boschi di faggio e abete ma raggiunta la cima di monte Nardello il panorama si apre sull’Etna e su parte della Sicilia orientale. Lungo le piste è possibile imbattersi nelle orme di lupi e lepri.

È frequente il passaggio di mezzo meccanico spalaneve a servizio della strada che accede alla diga del Menta tuttavia è bene avere con se le catene o disporre di un fuoristrada.

Avvicinamento in auto

Dalla SS 183 si stacca la strada che sale verso Montalto. Seguirla per circa 4 km sino al primo bivio (loc. Tre Limiti).

Percorso

Si imbocca la carrozzabile che sale verso Montalto ma alla prima curva si esce sulla destra per un tracciato che cammina dentro il bosco parallelo alla strada. In tale tratto bisogna prestare attenzione per le frequenti salite e discese tra gli alberi e lo stretto sentiero (per un tratto segnato bianco-rosso). Dopo circa 1 km siete a Serro Sgarrone dove si imbocca una pista che devia verso nord-est e guada un piccolo torrente. Aggirando il Serro si lascia la sterrata per un sentiero che punta a nord e risale a tornanti verso l’ex base USAF in località Nardello. Siete oltre la metà dell’itinerario ed è anche terminata la salita quindi potete concedervi una pausa per godervi il panorama. Il ritorno avviene con circa 3 km di discesa lungo la carrozzabile che riporta alle auto.

Fonte: Guida Naturalistica della Calabria Greca – Alfonso Picone – Rubbettino Editore – Collana Parco Culturale della Calabria Greca.

Testo e foto di Demy D’Arrigo.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Informazioni Utili

www.aspromontewild.it